BlogScuola Primaria

Acquisto di PC o tablet in classe? Un processo decisionale per la tua scuola

La digitalizzazione della scuola è inevitabile : i vantaggi dell’utilizzo di soluzioni digitali nelle scuole sono semplicemente troppo grandi. Gli zaini diventano più leggeri, i contenuti diventano più facile da accedere e tanti costi possono essere risparmiati. Soprattutto, i computer offrono l’enorme potenziale degli esercizi digitali con feedback immediato e tutti gli altri servizi utili costruiti sui dati che generano.

Ma troppo spesso nella nostra lunga esperienza nelle scuole vediamo che le scuole hanno acquisito hardware che non si adattava ai loro bisogni. Questi PC o tablet in classe spesso non vengono utilizzati, e possono essere effettivamente controproducenti se le esperienze negative riducono l’entusiasmo per la digitalizzazione nella scuola. Non pensare che esperienze così brutte accadano raramente. Abbiamo visto più volte per esempio scatole di tablet coperti da polvere in un angolo dell’aula: l’insegnante aveva paura di permettere ai bambini di usarli. Non saltare mai un processo di acquisto dell’hardware intelligente e strutturato.

Processo decisionale acquisto hardware scolastico

Processo decisionale. Photo courtesy of M Blok

Inizia dagli obiettivi

Come in ogni progetto, la prima cosa da fare è decidere che obiettivo vuoi raggiungere con il tuo hardware. Vuoi motivare gli studenti? Migliorare i risultati dell’apprendimento? Allegerire gli zaini? Favorire la collaborazione? Dare alla tua scuola un’immagine moderna? Anche se hai più obiettivi, è importante elencarli e discuterli all’interno del tuo istituto e team e rendere la tua strategia digitale compatibile con la tua filosofia didattica e la strategia generale istituzionale.

Quando avrai definito i tuoi obiettivi digitali dovresti elencare i servizi che desideri utilizzare per raggiungere questi obiettivi. Se è necessario utilizzare un solo tipo di servizio (fare report con Word? Video editing? Esercizi digitali?), la scelta dell’hardware diventa già molto più chiara.

Determina il budget e altri vincoli

Tuo spazio di muovimento è determinato principalmente da quanti fondi puoi raccogliere (tramite bandi, o il budget della scuola, o forse genitori, fondazioni o sponsor). Ma ci possono essere anche considerazioni di spazio per stoccare PC e tablet in classe / scuola, per esempio, o la quantità di tempo che gli insegnanti hanno per la formazione.

Scegliere un tipo di macchina

Quando si esaminano le opzioni, è importante non perdere troppo tempo a sfogliare i cataloghi e verificare le specifiche di dispositivi fighi. Questo di solito è un incredibile spreco di tempo. Le tue opzioni di base sono 4: tablet, tablet con tastiere (Surface), PC semplici con touchscreen (Chromebook) e PC/notebook.

In base al budget e alle tue esigenze, dovrai scegliere il tipo di computer che utilizzerai. Puoi creare una tabella di valutazione, partendo dagli elementi che consideri importanti. Un elenco di elementi tra cui è possibile scegliere può includere:

• Specs: peso, costo, durata della batteria, sistema operativo

• Facilità d’uso: interfaccia grafica, familiarità

• Necessità di funzioni avanzate: video/foto editing, controllo schermo insegnante.

Naturalmente, puoi valutare i vari elementi con un foglio di calcolo o semplicemente indicare quali fattori sono importanti per te o meno.

Scegliere un modello specifico

Dopo aver effettuato la scelta sul tipo di attrezzatura dovrai selezionare la marca e il modello specifico. Questa è una scelta meno importante. A meno che non si acquisti un tablet da $18 da Alibaba.com, l’hardware veramente scadente è raro. La velocità del processore non è molto importante in un ambiente scolastico. Fai attenzione a un schermo luminoso e di alta risoluzione, una custodia protettiva e un componente WiFi di qualità.

Se la tua scuola lavora già con fornitori standard (o conosce fornitori locali di qualità), chiedi loro un listino prezzi e un preventivo. Puoi anche fare una ricerca su “computer didattico” su una piattaforma di e-commerce. Ovviamente, se vuoi prendere soldi pubblici dovrai spesso organizzare un bando. In quel caso, non perdere l’opportunità di valutare un acquisto integrato di tablet che contengono una piattaforma didattica completa come Kpito o Ticit.

Il prossimo passo è di fare una shortlist: selezionare tra 3 e 5 modelli che potrebbero essere adatti a te. La prima cosa che devi fare è eliminare le opzioni che non sono assolutamente adatte ai tuoi studenti, utilizzando la matrice decisionale che hai scelto o semplicemente scegliendo il miglior marchio e/o il prezzo più alto che ti puoi permettere.

Fondamentalmente, in questa fase, è sufficiente acquistare il miglior dispositivo che il budget consentirà. Esiste una certa correlazione tra prezzo e qualità, quindi, a meno che non abbia motivo di credere che il vostro fornitore vi stia fatturando troppo, una macchina più costosa è una scommessa più sicura. Ma se hai la scelta tra tanti dispositivi economici e pochi dispositivi cari devi valutare bene che livello di qualità ti serve. Come abbiamo già detto, la maggior parte dell’hardware nel mercato è di qualità sufficiente. Non spendere centinaia di euro ad alunno se non serve!

Implementazione

Abbiamo saltato il passo di ordinare i computer e prenderli in consegna, in quanto ciò dipende troppo dalle procedure à cui è sottoposto tuo istituto. Ovviamente dovrai assicurarti che saprai usare i computer che stai valutando e come spiegare le loro funzioni agli studenti. Nel caso di PC o tablet (che sono semplicemente grandi smartphone senza funzione telefono) non è necessario alcuna formazione, ma probabilmente sei meno abituato ai tablet/PC ibridi.

Una scelta che dovrai fare è se installare il software di gestione dalla parte di genitori (PMS) o no. Con questi programmi, disponibili gratuitamente per tablet dall’app/play store,  l’insegnante può decidere quali siti web, quali app e quali contenuti sono visibili sui tablet. Una regola generale è che se è facile monitorare la tua classe (se maggiormente lo usi come eserciziario digitale con feedback in tempo reale, ad esempio) non avrai bisogno di PMS. Se prevedi di utilizzare i computer per lunghi periodi di tempo, potresti richiedere PMS per gruppi e obiettivi specifici:

• Fino a 7 anni: considera un tablet completamente “svuotato” con solo le app e i contenuti / siti che ti servono (“whitelist” o “lista bianca”)

• Tra 7 e 10 anni: di solito non è necessario alcun blocco

• Tra 10 e 14 anni: valuti l’opzione di un filtro per contenuti adulti (adult content filter)

• Dai 14 anni: nessun filtro/blocco: i contenuti per adulti non faranno molti danni e gli alunni troveranno comunque un modo per ottenere quello che vogliono.

Esistono anche app che consentono all’insegnante di vedere ciò che gli alunni vedono sul proprio computer e persino di controllare i propri schermi (remote monitoring software). Questo ha un valore aggiunto molto limitato e probabilmente avrà effetti negativi se preferisci una classe rilassata con fiducia mutua.

Valutare l’acquisto e l’implementazione

Nella fase di valutazione, i feedback delle classi che utilizzano il nuovo hardware devono essere raccolti regolarmente. Ciò fornisce input ad altre classi e altre scuole della tua rete su quale strumento è il più adatto per loro. Ma ancora più importante, la valutazione e il feedback consentono un uso ottimale dei computer dalla classe. E potrai prendere una decisione di sostituzione intelligente quando i dispositivi attuali quando diventeranno obsoleti tra 3-5 anni.

Si noti che l’hardware standard non è complesso da utilizzare e di solito non richiede molto supporto post-vendita. È sconsigliato pagare più di necessario per un fornitore che promette un mondo di servizi post-vendita o garanzie lunghe; ottieni una buona garanzia di 2 anni e assicurati che la tua scuola abbia alcuni dispositivi di scorta. Ricorda che i tuoi computer possono durare solo 3 o 4 anni (anche se alcuni possono durare ben oltre 5 anni).

Quindi: cosa faccio?

Riepilogando:

• Più i bambini sono piccoli, più sono preferibili i tablet in classe. Più grandi gli alinni, più vai sui PC/notebook completi. Gli ibridi possono funzionare bene per i bambini di età compresa tra 8 e 14 anni.

• Quanto più ti aspetti dalle tue macchine (ore settimanali, varietà di servizi da utilizzare), tanto più hai bisogno di un computer con tastiera ibrida o completa.

• Più sai come insegnante della tecnologia, meno avrai bisogno di attenersi a tablet facili da usare.

Se segui la procedura descritta sopra avrai gestito bene i rischi di acquistare hardware per la tua scuola. In bocca al lupo!

Michael Blok, Direttore Generale del Gruppo AndersWinst

David Laschi, Technical Manager del Gruppo AndersWinst

Il gruppo AndersWinst è presente in Italia e Olanda, e fornisce eserciziari digitali in uso ad oltre 100.000 alunni nei due Paesi. Nata nel 2008, siamo gli esperti del tablet in classe e abbiamo lo scopo di migliorare la qualità dell’apprendimento e dell’insegnamento tramite le nuove tecnologie.